Dove laDirce è di casa: la community

Un paese e cento storie: incontrare il genius loci

I racconti dei vecchi e le foto color seppia. Le storie di paese acquattate tra le pieghe del tempo ma prontissime a saltar fuori appena ti siedi al bar della piazza. Voci che risuonano tra i vicoli, rimbalzando lungo le mura. E poi il gusto della memoria, le nonne che profumano di buono, la saggezza di mille dialetti e l’anima di ogni luogo, da assaporare intorno alla tavola. Incontrare un territorio nello sguardo di chi l’ha costruito e lo abita, e sentirsi proprio come a casa.

Le vite di queste persone sono il filo rosso di Un paese e cento storie, la rete della Dirce, intessuta sul territorio tra Marche, Romagna e Montefeltro.  Le vite di donne e uomini di tutte le età e dai tanti mestieri, appassionati dei propri luoghi e orgogliosi di farli conoscere secondo una prospettiva speciale, mettendoci il cuore per accogliere gli ospiti, di solito col vestito della domenica. Una rete fondata sulla condivisione di valori, che opera secondo principi di sostenibilità ambientale, sociale ed economica, lavorando per rendere sempre più bella e forte la propria comunità locale.

 

Luoghi, memorie, sapori: dal 2005 raccontiamo il territorio

La rete di laDirce – Un paese e cento storie ha radici salde nel tempo: rappresenta infatti l’evoluzione di una delle prime esperienze italiane di social eating, avviata nel 2005 e progressivamente sviluppatasi in un piccolo format di marketing territoriale tra turismo e cultura. Dalle storie raccontate intorno alle tavole delle “cene in famiglia” alla rete più vasta dei narratori disseminati tra città e castelli, ripercorri insieme a noi le tappe salienti dei primi dieci anni del progetto.

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email