Novilara ai primi del '900

Le storie di Novilara: 7 passi lungo le mura

7. Clarice Tartufari, 1905

Nata nel 1868 dal francese Giulio Gouzy e dalla pesarese Maria Luisa Servici, Clarice Gouzy Tartufari trascorse l’infanzia e la prima giovinezza tra Pesaro e Novilara, presso la famiglia materna, alla quale fu affidata con i fratelli dopo la morte dei genitori, scomparsi entrambi in poco più d’un anno. Sposatasi con Vincenzo Tartufari Clarice si trasferì a Bagnore di Santa Fiora (Grosseto), dove morì nel 1933.
Autrice di opere in prosa, poesie e drammi, Clarice Tartufari (così firmò tutti i suoi lavori dopo il matrimonio) collaborò con le più importanti riviste letterarie del suo tempo. Agli anni pesaresi dedicò diversi scritti, tra i quali il romanzo Eterne leggi (Roma 1911) ambientato a Trebbiantico e il volumetto di memorie Il gomitolo d’oro (Milano 1924).
…Eretto sulla vetta del monte ecco il castello di Novilara, l’origine del quale si perde nella notte dei tempi e che, all’epoca del Rinascimento, ebbe periodi di gloria, festeggiamenti magnifici, palagi ducali con isfarzo di pitture… (…) Quanto all’origine del nome i novilaresi opinano tuttora che Novilara sia una corruzione delle due parole “nobil aria” riferite al castello per la rara purezza dell’aria che in esso veramente si respira; se non che, osservando come nell’arma di Novilara si trovi una capanna con un manipolo o covo di grano e considerando come gli antichi dessero il nome generico di “nubilari” a quelle costruzioni destinate ai guardiani delle aie durante l’epoca della mietitura, sembra assai più attendibile che uno di questi Nubilari, più grande e solido degli altri, diventasse il centro di posteriori costruzioni e desse poi il nome al castello. (…) Ora di Novilara resta appena l’antica,salda ossatura, ed una frasca, oscillante all’ingresso della via maggiore, indica l’osteria dove i novilaresi convengono a discutere delle loro perenni gare municipali… (Clarice Tartufari, Un castello, da “Il Giornale d’Italia”, 5 ottobre 1905)

0 comments on “Le storie di Novilara: 7 passi lungo le mura

Lascia un commento!