Novilara ai primi del '900

Le storie di Novilara: 7 passi lungo le mura

4. Romolo Liverani, 1840/2

Le vedute di Romolo Liverani (Faenza 1809-1872) documentano l’aspetto del castello di Novilara intorno alla metà del XIX secolo. L’attuale via San Giuseppe ricorda la chiesa adiacente al convento dei padri Girolamini: fortemente danneggiati dai bombardamenti alleati durante la II guerra mondiale, entrambi furono demoliti per lasciare spazio all’edificio scolastico, oggi adibito a struttura civica polivalente.
Tuttora ben saldi sono invece la torre civica (al centro dell’immagine) e la vicina chiesa del Santissimo Sacramento, ritratti da Liverani insieme con l’edificio costruito nel XVIII secolo al posto della “Gran Torre” che miseramente rovinò nel 1723 (A. Degli Abbati Olivieri Giordani, Memorie di Novilara castello del contado di Pesaro, Pesaro 1777).
Del sontuoso palazzo con il loggiato descritto dall’Olivieri e raffigurato dal Liverani restano oggi solo i rocchi di alcune colonne, visibili nel giardino a fianco della ex scuola. Qua e là, incastonati nei muri, si celano piccoli segni di quei fasti lontani, che si offrono a chi percorre con occhio attento le vie del castello.

 

Novilara (Pesaro e Urbino), uno dei pannelli illustrativi collocati in paese (Romolo Liverani 2)

0 comments on “Le storie di Novilara: 7 passi lungo le mura

Lascia un commento!